Attraversando la Mente

La mente è la struttura che consente di muoversi liberamente in sé e nel mondo circostante

Ogni essere ascolta e filtra il mondo attraverso se stesso, procedendo in una sperimentazione continua e approssimando sia il valore dei fenomeni vissuti sia le leggi a essi sottostanti. La realtà esperita, quindi, non è unica e oggettivamente data, ma è determinata dall’osservatore.

La realtà è la coscienza dell’essere, gli eventi sono la sua ombra. Se l’essere si sposta, si sposta anche l’ombra. Gli eventi sono ombre, uguali a illusioni, che esistono solo in rapporto a chi li vive in un determinato momento. Finché esisterà l’essere esisteranno eventi da interpretare.

Noi non siamo gli eventi, essi sono i nostri strumenti d’apprendimento e servono a farci acquisire le informazioni necessarie alla virtualizzazione dell’esperienza. Tuttavia, a volte ci accade di identificarci con i movimenti della mente, similmente all’operatore di un computer che si identifica con il software che sta usando.